Effetti benefici degli Omega3 e differenze tra DHA/EPA

Le tre sigle EPA, DHA ed ALA che si leggono sugli integratori di Omega 3 si riferiscono a 3 diverse forme diverse di acidi grassi essenziali per l’organismo umano (che non è in grado di produrle autonomamente).Nello specifico:

1️⃣gli ALA sono tipici delle fonti vegetali di omega 3, e si tratta della forma meno interessante. Un tempo infatti si credeva che i grassi in questa forma fossero in grado di convertirsi all’interno dell’organismo nelle forme EPA e DHA… ma gli studi più moderni hanno dimostrato chiaramente che questa conversione è quasi trascurabile.

2️⃣gli EPA e i DHA sono di origine animale, si trovano in particolare nel pesce come salmone e pesce azzurro, ma anche pesce a filetto bianco.Gli Omega 3 in particolare EPA e DHA intervengono nella costituzione delle membrane cellulari e svolgono un ruolo antinfiammatorio sia nei soggetti affetti da dislipidemie, sindrome metabolica, insulinoresistenza ma anche negli sportivi.In particolare l’organismo utilizza gli EPA per produrre PGE3 (prostaglandine), ormoni dalle proprietà anti-aggreganti e anti-infiammatorie, mentre i DHA hanno la proprietà di aumentare il colesterolo buono HDL a sfavore del colesterolo cattivo LDL e di migliorare la sensibilità all’insulina delle cellule.

🔎Una recente meta-analisi di studi randomizzati ha confermato l’effetto antinfiammatorio della supplementazione di EPA e DHA che ha portato a riduzioni nel plasma di proteina C reattiva (CRP), IL-6 e TNF-a, tutti markers dell’infiammazione.

🟢È stato inoltre osservato che gli Omega 3 svolgono un ruolo fondamentale nel ridurre l’aggregazione piastrinica, tuttavia il sesso influenza l’efficacia dell’EPA e DHA: l’integrazione di EPA induce una maggiore risposta antinfiammatoria negli uomini, mentre le donne sono più sensibili a integrazione con DHA.

    Leave Your Comment Here