Fare sport a digiuno fa bene?

Negli ultimi anni si sono diffuse molte pratiche di digiuno non legate al Ramadan come intermittent calorie restriction (ICR), alternate day fasting (ADF), time restricted feeding (TRF) che hanno spinto il mondo scientifico a occuparsi degli effetti del digiuno non solo sui soggetti sedentari ma anche sugli sportivi, non solo per valutare gli effetti sulla composizione corporea ma anche quelli sulle prestazioni sportive.

➡️È assodato infatti che l’esercizio fisico durante uno stato di digiuno aumenta la lipolisi nel tessuto adiposo stimolando anche l’ossidazione dei grassi periferici, con conseguente aumento dell’utilizzo dei grassi e perdita di massa grassa.

🔎Una review di gennaio 2020 “ Exercise Training and Fasting: Current Insights” (J Sports Med. 2020; 11: 1–28) ha valutato se l’allenamento di resistenza eseguito durante il digiuno induca adattamenti specifici dell’allenamento e precisamente se una maggiore ossidazione dei grassi migliori i livelli di resistenza alla fatica a lungo termine.

1️⃣È stato osservato che gli effetti del digiuno sugli indicatori di prestazione fisica rimangono poco chiari, con alcuni studi che riportano una riduzione delle prestazioni, mentre altri non hanno riscontrato effetti significativi.

2️⃣È stato osservato che esistono ancora poche prove a sostegno di un miglioramento della resistenza alla fatica in allenamento o di una maggiore ossidazione dei grassi mediata dal digiuno.

🗝CONCLUSIONE: Poichè non è ancora chiaro se davvero il digiuno produca effetti positivi sulla capacità di resistere alla fatica e sull’adattamento all’allenamento, gli atleti dovrebbero evitare l’allenamento ad alta intensità e durata, durante il digiuno.

    Leave Your Comment Here